imagesIn campeggio, si va a mangiare nel ristorante pizzeria annesso. Al momento del conto ricevo uno “scontrino” che solo più tardi riesco a leggere come NON FISCALE ma aveva tutte i particolari del consumato per filo e per segno compreso il prezzo e le quantità. Per pagare con carta di credito (leggete bene carta di credito) la titolare fa una lunga filippica sulla linea telefonica inesistente, che per effettuare la transazione deve andare con l’apparecchio POS all’ingresso che dista qualche metro dal locale: forse fa tutto questo per invogliarmi a pagare in contanti, non so, resto li in attesa quasi religiosa. Dopo qualche giorno torniamo nello stesso locale per mangiare e scopro che essendo tutto pieno e non avendo prenotato mi devo accontentare di un tavolo all’interno piuttosto che come si era pensato all’aperto. La cena va avanti come al solito, tranne che alla mia richiesta di stuzzicadente, mi si presenta la cameriera con in mano uno, dico uno, stuzzicadente stretto tra il suo indice e il suo pollice. Abbandono il tavolo e mi dirigo alla cassa. Stessa solfa della sera prima con l’aggiunta che la ristoratrice pretendeva che fossi io ad andare all’ingresso con il POS per i problemi già conosciuti la sera prima. Al mio stupore e diniego mi sento affermare “i miei clienti collaborano con me non vede quanta gente a cui dare retta?” ancor più stupito prendo il solito scontrino NON FISCALE e porgendolo alla gentile signora affermo “anche io collaboro, mio malgrado” ma chiaramente fa finta di non capire..

Ora tutta questo preambolo è per chiedersi: in queste strutture esiste un controllo fiscale? Sapete quanta gente lavora in queste strutture che hanno prezzi da tre quattro stelle? Vorrei conoscere lo stipendio di questi ragazzi che fanno i camerieri, i bagnini, gli assistenti di spiaggia, gli animatori, gli addetti alla pulizia, gli addetti alla ricezione, gli accompagnatori, etc etc.  Vedo dai telegiornali che il 57% della popolazione ha goduto di ferie in varie strutture italiane: non credo che tutti gli albergatori siano in odore di truffa, ma credo che facendo dei piccoli controlli si risolverebbero tanti problemi d’evasione, incamerando soldi da fare invidia a una qualsiasi manovra finanziaria.

Il carrello è vuoto

 

Statistiche