In questi giorni si sta annunciando timidamente l'inverno con sporadiche piogge che il nostro beneamato sindaco indica preventivamente come catastrofi. La catastrofe vera la stiamo passando a tifare la  Roma allenata da un personaggio che penso abbia fatto il suo tempo: il sig Zeman. Molti si lanciano in decorosissime lodi al personaggio ma dimenticano forse che le sue cose più belle le ha fatte circa 20 anni or sono, e se la sua sia mai stata una scuola di vita e di calcio nessuno l'ha mai saputo, essendo il personaggio scomodo in un mondo di lupi dove lui si voleva aggirare come il purificatore...Penso non abbia funzionato: come purificatore è stato messo alla berlina, come tecnico di conseguenza pure per affiorare nuovamente questa estate dove come sempre, la Roma era la squadra dei miracoli. Bisogna fare attenzione, e non è la prima volta che lo affermo, a questi personaggi che una sola volta si sono espressi (o per culo o perche allenavano una schiera inaspettata di campioni) e adesso cercano di vivere su quegli allori che proprio non gli competono. 

Altre stranezze di questi giorni, sono le primarie che stanno organizzando i partiti maggiori, sulla brutta copia delle primarie americane che stanno in queste ore portando al voto per decidere il futuro di Mr Obama. In Italia purtroppo nessuno ha il fascino, il carisma del "colorato" e allora i partiti fanno finta di delegare il popolo a scegliere il  loro rappresentante...!!! Ma quando mai? Il popolo che può saperne di come un politico possa condurre un partito e/o il governo?? Come può sapere le capacità e la preparazione dell'individuo proposto? Si cascherà sicuramente nella scelta del personaggio più telegenetico, più bello, con la parlantina veloce e le battute a raffica tipo Checco Zalone, si ma almeno lui è un comico dichiarato!! Allora non me ne voglia Renzi, o la Santanchè ma di loro mal mi fido, troppo proiettati ad occupare la banda televisiva per poter promettere chissà chè al futuro governo. Certo, ed è lì il dramma, a contraltare ai due c'è il vuoto:  da una parte Bersani troppo complicato con le sue filosofie poilitiche per essere compreso dalla nonnina, e dall'altra Alfano troppo implicato e delfino del Berlusca per poter essere credibile. Sopra tutti affiora Grillo con i suoi personaggi a 5 stelle...sarà cambiamento? Credevo negli anni passati che anche il movimento di DiPietro avesse le carte in regola per il cambiamento ma è notizia di queste ore dello sfaldamento dell'IDV...

Ora le risorse per uscire da questo impantamento potrebbero essere due, drastiche e funzionanti a mio giudizio: la prima è la predizione MAYA tutto finisce ancor prima di eleggere il nuovo Napolitano, e amen!! La seconda potrebbe essere una buona rivoluzione, che finalmente detti le regole di un buon comportamento civico per tutti tanto da far rinascere in noi tutti le speranze di una nuova "italianetà" perchè la vecchia è veramente andata ramengo!!

Il carrello è vuoto

 

Statistiche