Sabato 18 Giugno 2011, alla Capitolina và in onda una partitaDSC_3601 tra firli Gladiators Roma e i Magnifici13 di Firenze, il tutto riferito al rugby a 13. Simone invitato, incuriositi andiamo tutti e nello splendido scenario del centrale URC si inizia a delineare l'incontro. Magnifiche le maglie e l'abbigliamneto, gli atleti sono un'orgia di fisicità e competenza. Capire le regole, poche ma ferree, sarà un pò difficoltoso dovendo domandare lumi a bordo campo, ma gli addetti ai lavori sono molto felici di diffondere il verbo RUGBY a 13. In campo trovo vecchie conoscenze, vedi Sebastian (ZIOMAR), Alehandro, Surbu, Squeek tutti in grande spolvero e determinati a fare il meglio. Colpisce il fatto che una volta placcati si è trattenuti a terra per circa 4sec, dopo i quali si riparte con un calcio di punizione che segna uno dei sei tentativi per andare a meta; il placcaggio viene fatto normalmente da due giocatori, uno ai piedi l'altro più pesante ad altezza torace portato anche senza la chiusura del braccio anzi rigoramente con la spalla chiusa: un botto! La touche non esiste per come la si conosce, ma è una sorta di calcio di punizione, mentre la mischia porta via dal gioco 6 giocatori ma è no contest. Non vi so dire del punteggio ma mi sembra di aver capito che la meta valga 4 punti. Il gioco è estremamente fisico, ma forse il livello non è quello visto su SKY, e quindi non si riescono a vedere giocate, penetrazioni e ribaltamenti di fronte; dopo ogni tentativo di attacco si deve retrocedere di 10mt e questo continuo avanti e indietro dev epesare molto sulle gambe e sulla preparazione degli atleti. Non a caso il loro campionato inizia a conclusione degli altri e si protae sino a luglio inoltrato, quindi bei campi si, ma che caldo ragazzi!!

Il carrello è vuoto

 

Statistiche