gen201200010Per capire cosa intendesse il mio amico Doriano per "deghejo" dovevo passare l'ultimo dell'anno a gen201200026Venezia in piazza: lui aveva tradotto il termine con un generale "casino", ma l'esatta traduzione la si comprende solo verso la mezzanotte tra piazza e piazetta S. Marco:  DELIRIO!!! Non riesco a immaginare quante persone ci possano essere state, ma il pavimento della piazza era veramente pieno di piedi di tutte le fogge e razze. Mai ho visto il ponte dei sospiri così stracolmo e i sospiri erano di quelle persone che riuscivano a conquistare una o l'altra sponda del ponte. I fuochi sul canale, dopo la consetua festa e conteggio, sono stati meravigliosi illuminando il nuovo anno proprio per non dargli la possibilità di errare. Certo Venezia conserva sempre il suo fascino estremo, i suoi amministratori un pò meno vendendo tutto ciò che possono di questa citta a prezzi da manovra Monti, dando servizi non certo commisurati al prezzo pagato. Ma Venezia è sempre Venezia e iniziare l'anno da qui è già un bel vantaggio, AUGURI a tutti

Il carrello è vuoto

 

Statistiche