Mentre i metereologi ancora dovevano annunciare "piogge" al Nord, ad Asti in serata ho assistito a una tormenta, e non so se è esatto definire così un evento naturale da me mai visto prima. Andiamo per ordine, la serata di giovedi scorso 21 Giugno, arrivava dopo ua giornata calda, afosa, con aria ferma, insomma una di quelle atmosfere che in seguito affermi debbano annunciare qualcosa. Verso le 19,30 in un attimo il cielo diventa cupo, scuro  e inizia a piovere con una violenza mai vista. La visuale arriva al massimo a 20mt e l'acqua viene giù che dio la manda come si dice a Roma a "secchi". Io, in camera d'albergo al quarto piano, mentre guardo stupito il tutto, sento che nel bagno comincia ad entrare l'acqua dal soffitto e gli scarichi del bagno fanno  rumore, un lamento generato dalle fogne che evdentemente non riescono a smaltire la quantità d'acqua piovuta. Informo la reception e scendo nella hall. Prendendo l'ascensore mi accorgo di aver commesso un errore, sentendo che l'acqua scroscia dentro il fondo fossa dell'elevatore. Riesco ad arrivare al piano terra e li trovo la signorina della portineria che quasi divertita si preoccuppava di quest'evento nel quale lei proprio   riusciva a fare nulla. Mi cambia comunque camera, ma è chiaro che è successo qualcosa di grave e lo si capisce solo l'indomani mattina quando per strada i tombini hanno fatto saltare l'asfalto delle strade, il vento e la pioggia hanno distrutto alberi che da sempre offrivano ombra alla città: i pompieri non hanno potuto fare altro che transennare le zone di pericolo. In altre occasioni l'acqua non ha dato tempo ad alcuno di salvarsi, e in pochi attimi si può verificare una catastrofe: qui nella sera di giovedì  siamo stati fortunati in 20 inuti sono cascati solo 60cm di pioggia...

Il carrello è vuoto

 

Statistiche