IMG 2442Buon 2011 a voi tutti. Il mio fine anno è stato allietato dal concerto di Venditti nello splendido scenario dell'Auditorium sala Santa Cecilia.IMG_2442 Il pensiero corre negli anni passati, forse troppi, quando vedevo i primi concerti di Venditti alle feste dell'Unita in un clima di partecipazione che chiaramente ieri sera non si poteva nemmeno immaginare. A un certo punto anche lui si accorto ci ciò e quasi per cancellare con  un colpo di spugna la differenza ha pregato il pubblico di salire sul palco...chiaramente sono salite le persone delle prime file già fortunate del loro a cantare Grazie Roma. Attimi di trasporto  ci sono stati con le canzoni sue più conosciute, ma quando poi ha intonato a pianoforte e voce Compagno di Scuola, beh pochi ne conoscevano  parole e   contenuti, per gli altri, me per primo,  commozione: quella di sempre. Il concerto splendido nell'organizzazione, (due ore e mezzo contrattuali secche), nei musicisti, nella sala ( forse l'architetto Piano non l'aveva progettato per l'amplificazione esagerata), nelle luci, nel piccolo rinfresco offerto a fine spettacolo per brindare al 2011 con circa trenta minuti di ritardo. Bella serata sottolineata da qualche venatura politica di Venditti che  si rivolgeva però a un parterre estremamente costoso con  l'età media intorno ai quaranta anni che voleva solo ballare e abbracciare il Venditti dalla facciata pubblica televisiva, tifoso romanista. L'anno si concludeva con un countdown scandito da tutti a gran voce forse anche per salutare le persone che non saranno più con noi nei prossimi giorni: Zio Nino, Zia Liliana,  Sig Attilio e per ultimo il Sig Dario.

Il carrello è vuoto

 

Statistiche