Amici, sono appena rientrato da Livorno, sto aspettando l'arrivo di Simone, è l'una di notte e si firunder20 83 90sta concludendo una giornata da tanto attesa, e nessuno si aspettava fosse così dura. I Crociati RFC si sono laureati campioni d'Italia della categoria Under20 (e non fate battute facili tipo al CEPU!!) Personalemnte ho biosgno ancora di qualche ora per digerire questo rospo e credo proprio di non riuscirci. A questo punto della stagione è logico e di rigore tracciare dei resoconti sull'accaduto e qui mi vengono in mente giusto un paio di considerazioni:

a) come si fa a prevedere una finale di un campionato,  in caso di parita al tempo regolamentare, senza tempi supplementari  solo ai calci piazzati. Soprattutto quanto deve durare , per decenza una partita? E' vero che gli avversari possono essere un pò molli e subire un pò troppo gli scontri, tanto che l'arbitro debba interrompere il tempo continuamente. Una delle mie passioni è quella di vedere la partita cronometrandola, e il mio personalissimo PhilipsWhacth...
...ha segnato 49min per il primo tempo e 54 per il secondo..Allo scadere del 54" accade l'inverosimile: la squadra in svantaggio gode di una punizione che sancirà il pareggio. Certo il calciatore Crociato va benedetto e sarà lodato da tutti tranne che dalla nazionale ma li si sà...

b) La squadra in svantaggio smonta la panchina facendo entrare tutte le riserve, a momenti entrava in gioco anche l'allenatore e la nostra panchina? Entra un pilone dopo 15minuti abbontandi del secondo tempo, gli altri umiliati al palo. In campo i soliti sbagli dalle solite figure, quindi tutto da poter cambiare...ma niente "squadra vincente non si cambia" è il detto che altre volte ha funzionato: oggi no!

c) Non effettuando inserimenti diamo il fianco all'avversario che rompe giocatori, si stanca oltremodo ma pure i nostri soffrono l'incontro: ci sono state 7-8 fasi di gioco ripetute tra i 22mt e la linea di meta: niente di pù semplice di intimorire l'avversario facendo entrare i rinforzi, agguerriti come iene sia perchè contenti di giocare sia perchè fieri di sentirsi parte integrante di questo gruppo...Invece niente!

Vorrei ringraziare per questa stagione:

   1. Le mamme che con il loro silente lavoro hanno offerto, ad ogni incontro disputato tra le mure amiche, un prodotto della propria fantasia tanto da permettere terzi tempi altrimenti inesistenti.
   2. Marco che con il suo lavoro ha permesso il potenziamento di questi ragazzi e la loro preparazione allo sforzo infinito di questo campionato,
   3. Fabio Gianni, Pippo Esposito che con le loro alchimie hanno fatto convivere gli interesessi della Prima squadra con la nostra
   4. Stefano Gallegati che con la sua eleganza ha accompagnato i ragazzi nelle loro imprese
   5. Ferruccio Venturoli che con il suo fare è sempre stato presente tra i ragazzi
   6. Valter e Eugenio
   7. E per ultimo e non per ultimi i ragazzi tutti e perdonatemi se mi sono scordato qualcuno:

Bitetti Marco
Filippucci Carlo
Giancarlini Guglielmo
Dionisi Edoardo
Bisegni Giulio
Ceccarelli Pietro
Lo Sasso Valerio
Taliente Francesco
Torda Lorenzo
Varriale Luca
Corvisieri Alessio
Bonavolonta’ Davide
Colabianchi Saverio
Tartaglia Alessandro
Marsella Claudio
Marra Marcozzi Marco
Serafino Matteo
Zivillica Simone
Nardone Italo
Pitaccio Franco
Riccioli Ruben
Fabiani Oliviero
Bruni Saverio
Manozzi Pietro
Papale Daniele
Venturoli Cesare
Bergamini Andrea
Proietti Giordano
Vannozzi
Murru Riccardo
Bruni Ernesto
Schettini Oscar
Russo Massimo
Marzani Paolo
Giulio Tommaso
Mancini Matteo
Certelli Alessandro
Moscioni Pierfrancesco
Mascagni Pietro
Castellini Enrico
Di Massimo Giacomo

Penso che il ciclo di questi ragazzi sia a un giro di boa, speriamo che la "stramabata" richiesta (leggi imposta) dalla cara Federazione sia  profiqua e che produca risultati benevoli per i ragazzi che sono il nostro patrimonio storico  per il futuro; buonanotte, Simone è a pochi minuti da casa...son le due della noche

Il carrello è vuoto

 

Statistiche