SIamo al giro di boa della fase finale del camionato nazionale Under18. Il girone d'andata riconosce il pari merito a tre formazioni quali Capitolina, Aquila, Noceto, lasciando indietro il Parma che penso rimarr‡ a guardare dal basso. E' da notare la penalizzazione del Noceto reo di aver fatto giocare un giocatore ancora con fermo medico: da dire che la stessa squadra ha contato 15 punti contro l'Aquila che ben conosciamo, e che ben conosce anche la Capitolina visto il pareggio strappato con i denti in quel dei Centri Colella. Il Noceto aveva comunque inflitto 13 punti anche alla Capitolina, offrendo un gioco non certo irresistibile ma fatto di ritmo e precisione nelle scelte. Di rilievo una seconda linea (che offende bene le linee d'attacco) e l'apertura, il resto Ë gioco d'insieme d'eccellenza. Sarei curioso di vedere come sono riusciti ad imbrigliare l'Aquila forte com'Ë quest'ultima della sua poderosa mischia. Certo il livello Ë alto, i loro tecnici si lamentano che spesso i ragazzi non riescono a mantenere alto il loro impegno per tutto l'incontro ma l'aspetto piu interessante che traspare, che tutto fa parte di un progetto studiato e finalizzato a risultati di rilievo. I risultati si sono visti, vista la partecipazione di numerosi atleti alle selezioni sia Nazionali che d'Accademia, i team d'eccellenza stanno disputando a viso aperto le fasi finali del campionato di categoria, i loro allenamenti si svolgono contro l'Accademia, la prima squadra incontri dove Ë possibile finalizzare e innalzare il ritmo partita. Noi putroppo rinunciamo anche alla richiesta di un allenamento congiunto con la Capitolina, chissa per quale motivo, rea forse di averci invitato. Comunque i ragazzi hanno finito le loro attivit‡ agonistiche ormai un mese fa senza che nessuno abbia proposto una partita o un'attivit‡ che vada oltre il rugby  a toccare dove penso siamo campioni inidiscussi visto il tempo che dedichiamo a questa disciplina.

Il carrello è vuoto

 

Statistiche