Giuseppe ci saluta nel giorno che normalmente dovrebbe essere stato di festa per lui, invece lo stiamo salutando con gli occhi n lacrime. Solo pochi minuti fa Mimmo mi avvisava dell'accaduto  mentre a tavola, insieme ad altre persone, consumavo la fine di un pasto che difficilmente scorderò. Forse la scelta  di questo giorno è nello stile di Giuseppe sempre sopra le righe ma senza farti pesare nulla, anzi assumendosi in prima persona tutte le responsabilità al di la quasi dei propri doveri. Persona Giuseppe che la si apprezza veramente  solo conoscendola, all'inizio sembra quasi strano che in una persona possano racchiudersi tante qualità.  Il suo carattere forte mi ha insegnato molto, in special modo quando in anni ormai lontani era l'unico che riusciva a fare impazzire Don Nicola, diventando il  messia di un cantiere intero, e lui sempre prontamente, con dignità portava avanti le sue lotte, i suoi diritti senza mai dimenticare chi era con lui, che comunque beneficiava del suo comportamento. Professionalmente molto valido, sempre pronto a cogliere la novità e l'errore di una situazione nuova, perfettamente conscio delle sue possibilità e capacità lavorava e lavorava bene uscendo a testa alta da ogni situazione anche la più difficile. Questa estate sono andato a trovarlo a Giovinazzo, suo paese adottivo, e mi era sembrato che le cose andassero se non proprio benissimo almeno bene, lui speranzoso, scherzava del cappello che era costretto a portare, ma in definitiva sembrava che il peggio fosse alle spalle. Invece purtroppo non sono riuscito neanche a porgli l'ultimo saluto, benchè  Mimmo mi avesse avvisato che era alla fine dei suoi giorni ma pensavo, conoscendo Giuseppe, che ce l'avrebbe fatta anche stavolta a dispetto di tutti in perfetto stile ANDRIANI: questa volta non è andata bene e mi ritrovo a scrivere un saluto che per mancanza di  tempo o per viltà non sono riuscito a regalare all'amico di tante lotte ciao Giuseppe!

 

Il carrello è vuoto

 

Statistiche